Conti pubblici: il 2006 chiude col deficit in forte calo

Inviato da Redazione il Mar, 02/01/2007 - 08:43
Il ministero del Tesoro si appresta a chiudere il 2006 con un dato più che buono sul fabbisogno. Dicembre è solitamente un mese positivo per i conti pubblici e se i dati che saranno diffusi oggi confermeranno questa tendenza, il fabbisogno dell'intero 2006 sarà migliore di quello dell'anno precedente e potrebbe scendere intorno ai 40 miliardi di euro. Il saldo che il ministero dell'Economia dovrà finanziare con l'emissioni di titoli di Stato segnerebbe una netta inversione di tendenza rispetto agli ultimi anni, pesando meno sul debito pubblico. A conferma che l'andamento del fabbisogno è visto con ottimismo in via XX Settembre c'è stato l'abbassamento dell'obbiettivo per l'anno, che è passato dai 59 miliardi del Dpef ai 47,7 della Relazione previsionale e programmatica che ha accompagnato la Finanziaria. Ma le cose potrebbero andare ancora meglio come aveva sottolineato il ministro Tommaso Padoa-Schioppa a fine novembre, annunciando che "sulla base dei dati disponibili non è escluso che il fabbisogno del settore statale possa risultare anche inferiore" ai 47,7 miliardi di euro posti come obbiettivo.
COMMENTA LA NOTIZIA