1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

I conti di Sanpaolo sotto la lente del Csfb, tagliato Eps

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Gli analisti del Credit Suisse First Boston hanno fatto i conti in tasca a Sanpaolo Imi. In una nota uscita oggi T. Cascella, esperto della merchant bank, sfogliando la semestrale dell’istituto torinese, ha confermanto il giudizio outperform(il titolo si muoverà meglio del mercato) sull’azione con target price a 10,70 euro ma non ha esitato a dare un’aggiustatina alle stime di utile per azione per l’anno in corso passato a 0,73 euro, per il 2005 a 0,86 euro e per il 2006 a 0,96 euro. Il motivo? I conti del gruppo bancario non hanno brillato particolarmente. I ricavi, i costi operativi e l’utile netto si sono dimostrati pressoché in linea con quanto stimato dal broker. E schiarite non se ne vedono all’orizzonte. “Il management ha dichiarato che i ricavi attesi per la seconda parte dell’anno rimaranno in linea a quelli realizzati nei primi sei mesi. Questa indicazioni non entusiasmanti ce l’aspettavamo. Così abbiamo tagliato le stime di Eps 2004, 2005 e 2006 rispettivamente del 3,7%, del 2,2% e dell’1% che riflette le indicazioni della società”, spiega Cascella. E dal punto di vista della valutazione borsistica? “Alla luce della somma delle parti, Sanpaolo Imi rimane uno dei titoli più interessanti nel panorama finanziario con target price a 10,7 euro. SPI è stato un azione trainante negli ultimi dodici mesi, ma ora l’appeal sul management si sta raffreddando. Questo potrebbe rappresentare una minaccia per l’azione nei prossimi mesi”, concludono dalla casa d’affari.