Conti deposito: i risparmiatori preferiscono investimenti da 30 mila euro a sei mesi

Inviato da Redazione il Gio, 12/01/2012 - 14:20
Sono oltre 37 mila le rilevazioni raccolte, in forma anonima, da SosTariffe.it nell'ultimo semestre del 2011, grazie al servizio di comparazione dei conti deposito e i dati evidenziano la preferenza accordata dai risparmiatori ad investimenti con importi non superiori ai 30 mila euro e per vincolo a 6 mesi. Quasi la metà delle persone che ha usato il servizio, infatti, ha indicato come possibile somma da vincolare al conto deposito una cifra inferiore ai 20 mila euro, mentre oltre il 40 percento dei risparmiatori ha preferito il vincolo a 6 mesi. Se ne deduce che il conto deposito è una modalità di investimento che viene scelta principalmente da piccoli e medi risparmiatori.
Meno gettonati sono, invece, i conti deposito con vincolo a 18 mesi, scelti solo nel 6,78% dei casi. L'importo medio del deposito per i conti a 18 mesi è risultato essere pari a 35.858,86 euro. Percentuali pressoché identiche si rilevano per i conti deposito con vincolo a 3 mesi (11,54%, 37.021,75 euro l'importo medio) e per quelli con vincolo a 12 mesi (12,07%, 39,792,31 euro l'importo medio). Nel 9,56% dei casi, gli utenti hanno optato per conti deposito con vincolo a 24 mesi (37,021,75 euro l'importo medio). Nel 19,09% e per importo medio pari a 33.076,44 euro, non è stata indicata alcuna durata.
La tendenza dei piccoli risparmiatori a investire sui conto deposito, dovuta alla capacità di offrire buoni rendimenti, senza correre grossi rischi e senza vincolare il proprio denaro per periodi prolungati, sarà sicuramente confermata anche nel 2012. Il tutto sarà facilitato dal nuovo regime fiscale per le plusvalenze e le rendite finanziarie, che dal 1° gennaio 2012 sono tassate al 20% e non più al 27%.
COMMENTA LA NOTIZIA