1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Consumi: negli ultimi 20 anni quota destinata ad alimentazione scesa al 14%, sale quella per bollette

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Mediamente nel 2015 ogni italiano ha speso circa 6,5 euro al giorno per alimentari e bevande. La quota destinata all’alimentazione si è ridotta notevolmente negli ultimi vent’anni, passando da quasi il 17% nel 1995 a poco più del 14% nel 2015. E’ quanto emerge dalla presentazione odierna di Confcommercio su “Consumi e spese obbligate”.
Cresce invece la quota destinata all’abitazione e ai servizi ad essa collegati (gas, luce, acqua) e quella destinata ai consumi fuori casa, soprattutto per ragioni socio-demografiche. Le due aree hanno guadagnato 7,5 punti percentuali nel complesso, a scapito degli alimentari (-2,6 punti percentuali in venti anni), del vestiario e delle calzature (-1,5%), dei mobili e degli elettrodomestici (-1,8). La terziarizzazione dei consumi ha visto la quota di spesa per i beni passare in venti anni dal 56,4% al 47,4%, con una perdita di nove punti percentuali.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CORPORATE GOVERNANCE

CAD IT: AD Dal Cortivo nominato presidente

In sostituzione del presidente e Amministratore delegato scomparso Giampietro Magnani, il Cda di CAD IT ha conferito all’Ad Paolo Dal Cortivo l’ulteriore carica di presidente della società. Inoltre, Cecilia Rossignoli …

CORPORATE GOVERNANCE

CAD IT: AD Dal Cortivo nominato presidente

In sostituzione del presidente e Amministratore delegato scomparso Giampietro Magnani, il Cda di CAD IT ha conferito all’Ad Paolo Dal Cortivo l’ulteriore carica di presidente della società. Inoltre, Cecilia Rossignoli …