1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Consulentia 2014: i risparmiatori apprezzano serietà e professionalità dei promotori

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Affidabilità e competenza rappresentano i driver di scelta del promotore finanziario da parte degli investitori, ma il 25% del campione non sa attribuire un giudizio a questa figura professionale. Così ha spiegato Renato Mennheimer, sociologo della società Ispo che ha condotto per Anasf l’indagine sulla percezione dei promotori finanziari tra i risparmiatori, in occasione del convegno del 7 febbraio e nell’ambito di  “ConsulenTia 2014 – Professionisti in Capitale”.

Se serietà e affidabilità rappresentano le caratteristiche più importanti per un promotore finanziario sia per i già clienti sia per chi conosce la figura professionale pur non servendosene per i propri risparmi e investimenti, è rilevante come la capacità di innovare in modo costante l’offerta di prodotti e servizi rappresenti per i clienti un driver di successo; diverso per chi non si affida a questo canale distributivo, tra cui questo elemento non è percepito come importante. Anche la capacità di parlare in modo semplice rappresenta per i già clienti una caratteristica fondamentale, meno rilevante invece per i non clienti.

 

 

Un’altra evidenza emersa è la scarsa fiducia che si riconosce al promotore finanziario tra quei risparmiatori bancarizzati che non si affidano a un promotore finanziario. “Questo sembrerebbe un aspetto negativo, in realtà ci tranquillizza molto”, ha spiegato il presidente Anasf  Maurizio Bufi. “Se i nostri clienti ci riconoscono grande fiducia e soddisfazione, allora basta farci conoscere presso quei risparmiatori che ancora non ci conoscono. E sono tanti. Come emerge dall’indagine, il 71% del campione conosce poco o per nulla la nostra categoria professionale. Si tratta di un bacino molto ampio di possibili clienti che ci consentirebbe di aumentare quella quota di mercato e di ricchezza a noi affidata, oggi attestata al 9%, che ambiamo a sviluppare nei prossimi anni”, ha aggiunto Bufi.

In conclusione, cosa cercano quindi clienti e non clienti dal promotore finanziario? Tra gli aspetti imprescindibili e trasversali per gli uni e gli altri sicuramente serietà e affidabilità, tra quelli rilevanti la capacità di dare valore agli investimenti dei risparmiatori e la capacità di parlare in modo semplice e chiaro. Cosa cercano i non clienti poi? La capacità di aiutare il cliente a pianificare le soluzioni di risparmio e investimento più adatte, la capacità di seguire e monitorare con attenzione gli investimenti del cliente, la capacità di aiutare a comprendere il proprio profilo di rischio. Cosa chiedono i clienti? La capacità di innovare in modo costante l’offerta dei prodotti di investimento. “Da qui parte la sfida per l’industria e per la nostra categoria”, ha concluso Bufi. “Conosciamo ora le esigenze della domanda. Il testimone passa a noi. Crescere significherà riuscire a rispondere potenzialmente ai bisogni di tutti i risparmiatori”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Takata: delisting dalla Borsa di Tokyo il prossimo 27 luglio

L’azione Takata verrà rimossa dalla Borsa il prossimo 27 luglio. Lo ha annunciato la Borsa di Tokyo dopo che la società ha presentato istanza di bancarotta a causa delle perdite milionarie legate alla produzione di airbag difettosi. Il titolo Takata,…

MERCATI

Piazza Affari e Borse europee previste fiacche in avvio

E’ atteso un avvio di seduta in moderato calo per Piazza Affari e le Borse europee, dopo un inizio di settimana positivo grazie al comparto bancario che ha festeggiato il salvataggio delle due banche venete. Anche l’agenzia Moody’s ha giudicato l’ope…

MERCATI

Borsa di Tokyo ha chiuso in rialzo grazie a debolezza yen

La Borsa di Tokyo ha chiuso in territorio positivo, sostenuta dal rafforzamento del dollaro nei confronti dello yen. L’indice Nikkei ha terminato con un +0,36% a 20.225,09 punti e il Topix ha segnato un progresso dello 0,42% a 1.619,02 punti. Tra i t…

INFRASTRUTTURE

Ansaldo Sts: accordo quadro da 100 milioni con Rfi

Ansaldo STS si è aggiudicata una procedura di affidamento avente ad oggetto un accordo quadro per il valore complessivo di 100 milioni di euro. L’accordo è relativo alla fornitura dei servizi di assistenza tecnica, manutenzione e riparazione, riconfi…