1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Consorte: ho ancora quei 50 milioni

QUOTAZIONI Unipol
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

I legali di Giovanni Consorte e Ivano Sacchetti hanno spiegato ieri che i 50 milioni di euro al centro delle indagini sui due ex manager della Unipol sono fermi in due fiduciarie, smontando così le allusioni del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, su possibili finanziamenti ai ds. Ma la resa dei conti con i proprio ex compagni di Unipol è per Consorte un problema del futuro. Il problema di oggi è evitare di venire coinvolto in un ingranaggio da cui rischia di venire devastato. Che quei 50 milioni potessero costituire una mega-tangente per i Ds è un’ipotesi che circolava da tempo, fin da quando all’antivigilia di Natale i quotidiani avevano raccontato quegli inspiegabili passaggi di denaro. E così a tutta velocità arriva un comunicato dei quattro avvocati dei due ex cooperatori: “Le somme di denaro a questi ultimi riferite e al centro da tempo dell’attenzione dei mezzi di comunicazione di massa sono nella piena titolarità dei signori Consorte e Sacchetti e sono tuttora affidate in gestione presso due società italiane. Tale circostanza è stata, del resto, già confermata dell’ingegner Consorte nel corso del suo interrogatorio presso la Procura della Repubblica di Milano. E’ pertanto da escludersi ogni rapporto con soggetti terzi”.