1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

La Consob vuole vederci chiaro nel caso Fideuram

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Un direttore generale della capogruppo che non si trova e dimissioni a raffica, due nello spazio di poco più di due settimane, in una importante partecipata come Banca Fideuram, tra l’altro quotata in Borsa. Il gruppo SanPaolo Imi sembra essere improvvisamente colpito da malessere. O peggio da uno scontro interno che rischia di rallentare il processo di cambiamento deciso il 30 guigno, con la nuova distribuzione dei poteri al vertice, lo spin off immobiliare e la nascita del polo assicurativo. Ciò che preoccupa di più in questo momento è la crisi manageriale che ha investito Banca Fideuram. Mario Cuccia che aveva preso le redini della banca dopo l’uscita di scena di Ugo Ruffolo non era d’accordo con la capogruppo sul passaggio di una quota di Aip(assicurazioni internazionali di previdenza), la nuova società assicurativa del gruppo. Ma è evidente che il disaccordo si estende su più strategie future. Resta il mistero sul perché un manager che aveva accettato l’incarico solo 15 giorni fa si sia poi defilato. Una spiegazione è che potrebbe seguire Ruffolo in una nuova avventura, magari con la concorrenza. Si parla di Generali.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUTO

Emissioni diesel: FCA, ci difenderemo con vigore da accuse Usa

Gli Stati Uniti hanno avviato un’azione giudiziaria nei confronti di Fiat Chrysler Automobiles (FCA) per violazione delle leggi sulle emissioni diesel.
In una nota diffusa ieri sera FCA US ha annunciato che “sta esaminando l’atto di citazione, ma è…

AUMENTO DI CAPITALE

Lventure Group: chiusura dell’aumento di capitale riservato

A chiusura dell’aumento di capitale riservato, LVenture Group ha annunciato di aver emesso 2.795.521 azioni ordinarie a favore dei soggetti qualificabili come investitori strategici, tra cui l’Università LUISS, Sara Assicurazioni e Zenit SGR.

L’a…

ASTA BOND

Italia: Tesoro, venerdì in asta Ctz e BTPei fino a 5 miliardi di euro

Nell’asta in calendario il prossimo 26 maggio il Ministero dell’economia collocherà titoli per un massimo di 5 miliardi di euro. Nel dettaglio, saranno messi sul mercato CTZ a 24 mesi per 3-3,5 miliardi di euro e BTPei a 10 e 30 anni per 0,75-1,5 mil…