1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Consob: Movimenti nell’azionariato di Screen Service

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Jp Morgan Asset Managemnet e Cape Natixis detengono rispettivamente una quota del 2,527% e del 44,996% del capitale sociale di Screen Service. Lo comunica il sito web della Consob, nella sezione dedicata alle partecipazioni rilevanti delle società quotate, che riporta come data dell’operazione lo scorso 11 giugno, giorno di inizio delle negoziazioni del titolo. Nei giorni successivi, Eurizon Capitala Sgr, Pioneer Investment Management e Monte Paschi Sgr arrivano a detenere una quota in Screen Service rispettivamente del 2,022%, del 2,076% e del 2,166%.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Screen Service: ammissione al concordato preventivo, il 22/06 l’adunanza dei creditori

Screen Service Broadcasting Technologies in liquidazione ha annunciato che “ad esito dell’udienza tenutasi in data 17 aprile per decidere circa l’ammissibilità del concordato preventivo presentato dalla Società lo scorso 31 gennaio”, il Tribunale di Brescia ha deliberato “l’ammissione della Società alla procedura di concordato preventivo”. Il Tribunale ha nominato Gianluigi Canali quale giudice delegato e […]

Screen Service: fermata convenzione con istituti di credito per ristrutturazione del debito

“L’accordo con banche e fornitori rappresenta il riconoscimento tangibile della credibilità del nuovo management e delle qualità professionali di tutti i dipendenti di Screen”. Con queste parole Fabrizio Redaelli, Presidente di Screen Service, ha commentato la firma della convenzione con gli istituti di credito per la ristrutturazione del debito. “Siamo molto soddisfatti e fiduciosi che […]

Screen Service: via libera all’azione di responsabilità contro ex amministratori

Oggi l’assemblea di Screen Service ha deliberato di procedere all’esercizio dell’azione sociale di responsabilità nei confronti degli amministratori in carica nel gennaio 2009. L’Assemblea ha inoltre nominato amministratrice Barbara Adami Lami, già cooptata dal Cda, in sostituzione dell’amministratore cessato Emmanuel Micheli.