1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Consob: Jp Morgan scende sotto il 2% in Reply

QUOTAZIONI Reply
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Jp Morgan riduce la propria partecipazione nel capitale sociale di Reply limando le proprie quote sotto il 2% dal precedente 2,009%. Lo comunica il sito web della Consob, nella sezione dedicata alle partecipazioni rilevanti delle società quotate, riportando come data dell’operazione lo scorso 7 luglio.

Commenti dei Lettori
News Correlate
SEMESTRALI ITALIA

Reply: fatturato in aumento a due cifre nel primo semestre

Da inizio anno, il Gruppo Reply ha registrato un fatturato consolidato di 386,5 milioni di euro, in aumento dell’11,9% rispetto al corrispondente dato 2015. Segno più anche per l’Ebitda, cresciuto dell’8,6% a 51,3 milioni, e per l’utile lordo, +7,8% a 47,3 milioni. Al 30 giugno 2016 la posizione finanziaria netta del Gruppo risultava positiva per […]

Reply: utile ante imposte sale a 20,5 milioni nel I trimestre

Reply ha archiviato il primo trimestre del 2015 con un utile netto ante imposte in crescita a 20,5 milioni di euro rispetto ai 16,7 milioni riportati nello stesso periodo dell’anno scorso. Da inizio anno il gruppo ha registrato un fatturato consolidato pari a 169,2 milioni di euro, in aumento del 10,2% dall’analogo periodo di un […]

M&A

Reply sigla una lettera di intenti per rilevare il 20% dell’americana Sensoria

Reply ha siglato una lettera di intenti, garantita da vincoli di esclusività e riservatezza, per rilevare il 20% del capitale di Sensoria, società americana con sede a Redmond, Washington, specializzata nello sviluppo di nuove tecnologie wearable. La prima collezione di wearable technologies prodotta da Sensoria comprende un modello di reggiseno sportivo, magliette e calzini in […]

Reply: Bny Mellon Service scende al 4,425% (Consob)

Bny Mellon Service Kapitalanlage riduce la propria partecipazione nel capitale sociale di Reply, portandola al 4,425% dal 5,250%. E’ quanto si legge nelle comunicazioni Consob sulle partecipazioni rilevanti delle società quotate, in cui viene riportata come data dell’operazione lo scorso 31 marzo.