La Consob dice no all'Ops Finpart

Inviato da Redazione il Mer, 05/10/2005 - 08:51
Quotazione: BCA POP INTRA
La Consob ha stoppato l'Offerta pubblica di scambio della Finpart, la holding della moda entrata in crisi con la gestione di Luigi Facchini e diventata insolvente sotto la guida di Gianni Mazzola. La Commissione ha vietato la pubblicazione del documento dell'Ops volontaria promossa da Finpart e dalla controllata Cerruti Finance sulle obbligazioni emesse (e non rimborsate alla scadenza del luglio di un anno fa). Finpart ha appreso "con sorpresa" la decisione e "ha dato incarico ai propri legali di valutare ogni possibile misura e rimedio...tra cui l'eventuale impugnazione del provvedimento". L'Ops era un passaggio fondamentale del piano di salvataggio per il cui completamento il Tribunale fallimentare di Milano ha dato tempo all'azienda fino a settembre. Ora diventerà più difficile ottenere proroghe dal Tribunale e potrebbero aprirsi le porte di una procedura fallimentare con le conseguenze che questa potrebbe avere sull'inchiesta penale in corso. Non solo quella di Milano ma anche quella di Verbania, dove al centro ci sono le triangolazioni con la Banca Popolare di Intra.
COMMENTA LA NOTIZIA