1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Confesercenti: recessione verso la fine, ma la modesta crescita nel 2014 non basta a creare lavoro

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La recessione è agli sgoccioli in Italia. Se il 2013 si chiuderà con una contrazione del Prodotto interno lordo (Pil) dell’1,7%, nel 2014 dovrebbe invece finalmente materializzarsi la tanto attesa inversione di tendenza, con una crescita del Pil dell’1%. A certificare la ripresa è il consueto rapporto di previsioni macro-economiche Confesercenti-Ref che, però, invita a non ritenere ‘archiviata’ la crisi. Ma si tratta piuttosto di una “ripresina”, afferma Confesercenti, ancora fragile e incerta, che comunque non basterà a creare nuovo lavoro. Anche nel corso del prossimo anno, infatti, gli occupati continueranno a scendere (-0,2%), mentre il tasso di disoccupazione toccherà quota 12,8%, il 2,1% in più rispetto al 2012.

Commenti dei Lettori
News Correlate
CHIUSURA MERCATI

Ftse Mib strappa il segno più, Fca ritrova smalto

Inizio di settimana parzialmente incoraggiante per Piazza Affari. L’indice Ftse Mib ha chiuso la seduta con un progresso dello 0,27% a quota 20.470 punti. I mercati attendono novità dalla ripresa …

NUOVE INIZIATIVE

Mise: al via la Task Force Cina

Il ministero dello Sviluppo Economico (Mise) lancia Task Force Cina. L’iniziativa, promossa dal vicepremier e ministro Di Maio e dal sottosegretario Geraci, è un meccanismo operativo di lavoro, cooperazione e …