1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Componentistica auto: l’export italiano cresce meno delle importazioni (Anfia)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’export italiano della filiera dei componenti per autoveicoli ha raggiunto 10,3 miliardi di euro nel primo semestre, evidenziando una crescita dell’1% rispetto a gennaio-giugno 2014. Nello stesso periodo, si è registrato una crescita decisamente maggiore delle importazioni (+17,7%), per un valore di 7 miliardi di, portando così la bilancia commerciale a un saldo positivo di 3,3 miliardi di euro, in calo del 22,5% rispetto all’anno prima. Guardando nel dettaglio i dati diffusi oggi da Anfia, l’export verso i Paesi UE pesa per il 68,7% e il primo Paese di destinazione rimane la Germania, mentre in Asia è sempre la Cina a condurre la classifica.
“A fronte del lieve rallentamento dell’export della componentistica nel primo semestre dell’anno in corso, la produzione, gli ordinativi e il fatturato del comparto mostrano un andamento positivo, soprattutto grazie alla crescita delle commesse sul mercato domestico”, ha dichiarato Aurelio Nervo, presidente di Anfia. Gli ordinativi interni raccolti dai fornitori hanno mostrato infatti una crescita del 12% a gennaio-luglio.