Comparto tecnologico in panne, pesa Asml

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 13/07/2011 - 10:35
Settore tecnologico in frenata in Europa, con lo Stoxx Europe 600 Technology in calo di quasi lo 0,7%. A pesare sono le indicazioni arrivate questa mattina prima dell'apertura dei mercati da Asml. Sulla Borsa di Amsterdam il titolo del gruppo olandese dei semiconduttori cede oltre il 4%, nonostante abbia alzato il velo sui conti del secondo trimestre, migliori delle attese sia in termini di ricavi sia di utili. A far storcere il naso al mercato è il deludente outlook sugli ordini per il trimestre che, secondo i vertici della società, non dovrebbero essere superiori ai 500 milioni.

Il secondo trimestre è stato, invece, archiviato da Asml con profitti balzati dell'80% a 432 milioni di euro, mentre il giro d'affari ha evidenziato una crescita del 43% a 1,52 miliardi. Numeri migliori delle attese del mercato che indicava utili pari a 411,6 milioni di euro su vendite pari a 1,5 miliardi. Per il terzo trimestre il gruppo olandese dei semiconduttori si attende ricavi pari a 1,4 miliardi.

Ieri segnali negativi per il settore erano arrivati da Oltreoceano dopo che Microchip Technology ha rivisto al ribasso la previsione sui risultati del primo trimestre fiscale, che si è chiuso lo scorso 30 giugno. L'utile per azione è previsto pari a 47-49 centesimi di dollaro contro la precedente stima di 52-55 centesimi, mentre i ricavi dovrebbero scendere dell'1,5% e non salire dell'1-6% come invece previsto nei mesi scorsi. A pesare sui conti la debole domanda dal settore auto e dei computer. Dopo la revisione della guidance si sono mossi anche gli analisti di Ubs che hanno abbassato il giudizio sul gruppo Usa dei chip, portandolo a neutral da buy.
COMMENTA LA NOTIZIA