1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Comparto finanziario in rosso a Wall Street, domani focus sulle trimestrali

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno meno per Wall Street, appesantita dalle minute dell’ultima riunione della Federal Reserve, che hanno ulteriormente incrementato le probabilità di una stretta monetaria nell’ultimo meeting dell’anno, e dall’aggiornamento sulla bilancia commerciale cinese (surplus commerciale in calo da 52,1 a 42 miliardi di dollari a settembre).

Indicazioni positive, e sostanzialmente allineate alle stime, quelle arrivate dall’aggiornamento relativo le nuove richieste di sussidio di disoccupazione, confermatesi la scorsa settimana a 246 mila unità. In linea con il consenso anche l’indice dei prezzi delle importazioni, salito dello 0,1% mensile a settembre.

Ha stupito il dato sugli stock di petrolio che, dopo i cali delle cinque precedenti rilevazioni, ha evidenziato un aumento di 4,9 milioni di barili, contro i +0,65 milioni di barili attesi dagli analisti. Al momento un barile di WTI con consegna dicembre passa di mano a 50,8 dollari, +0,32% in più rispetto al dato precedente.

In questo contesto il Dow Jones segna un -0,4%, lo S&P500 scende dello 0,42% e il Nasdaq lascia sul campo lo 0,65%. Tra finanziari -1,19% di JPMorgan Chase, -1,27% di Citigroup e -1,86% di Wells Fargo alla vigilia della presentazione dei conti trimestrali. Quest’ultima ieri ha annunciato che, a seguito dello scandalo dei conti gonfiati, il Ceo John Stumpf ha rassegnato le dimissioni con effetto immediato.