Il comparto bancario pesa sul FTSE Mib, in controtendenza Eni -2

Inviato da Riccardo Designori il Mar, 24/06/2014 - 17:48
Quotazione: LEONARDO FINMECCANICA
Quotazione: ENI
Quotazione: MEDIASET
Quotazione: FTSE MIB
Positiva Eni che ha guadagnato lo 0,25% a 20,04 euro. Il titolo del colosso petrolifero ha oltrepassato quota 20 euro per la prima volta dal settembre del 2008. Ieri Eni ha ceduto la quota di residua di Galp Energia per circa 107 milioni di euro, che corrisponde all'1% del capitale della società portoghese. Dopo questa operazione, Eni detiene circa l'8% del capitale di Galp Energia, interamente sottostante all'obbligazione convertibile. Finmeccanica (-0,72% a 6,85 euro) ha tirato un po' il freno dopo i guadagni delle ultime sedute, quando è tornata sotto i riflettori Nel fine settimana Il Sole 24 Ore ha scritto che sarebbero quattro i pretendenti per la controllata del colosso pubblico: la canadese Bombardier (che resta il candidato principale), la francese Thales e le cinesi China Cnr Corporation e Insigma.

Ancora sotto i riflettori Mediaset (+0,12% a 3,406 euro) dopo lo slittamento a domani delle decisioni della Lega Calcio in merito all'assegnazione dei diritti tv per la Serie A 2015-2018. Il clima è tesissimo con Sky che ha diffidato l'assemblea dal procedere utilizzando criteri e ipotesi non previsti dal bando di gara. In serata è arrivata la contro diffida di Mediaset nei confronti di Sky per turbativa d'asta e concorrenza sleale con minaccia di danni nei confronti della stessa Sky e Lega Calcio in caso di assegnazione congiunta dei pacchetti A e B.


TAG:
COMMENTA LA NOTIZIA