1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Comparto auto Ue in frenata, Bmw e Continental AG in panne a Francoforte. Fiat in controtendenza

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Reazione negativa del mercato ai numeri diffusi oggi da Bmw e Continental. Lo Stoxx automobiles & parts sin dall’avvio della seduta risulta tra i peggiori con un calo di circa mezzo punto percentuale. Vendite anche sul retail (-0,51%), real estate (-0,4%) e tecnologici (-0,38%).
A Francoforte Bmw cede il 2,18% a 51,21 euro, -3,56% a 61,45 euro per Continental AG. Utili sotto le attese per il produttore di gomme tedesco che pesano anche sui competitor Michelin (-0,89%) e Pirelli (-1,22%).

Nel terzo trimestre l’utile netto di Continental AG è stato di 14,1 mln di euro dal rosso di 1,04 mld dell’analogo trimestre 2009. Utili decisamente sotto i 74,8 mln di euro del consensus Bloomberg. I ricavi si sono attestati a 6,49 mld (+22%). Continental AG ha alzato nuovamente la guidance 2010 e vede ora i ricavi a oltre 25 mld di euro dai 20,1 mld del 2009. L’ebit margin dovrebbe attestarsi al 9% dei ricavi.

Per quanto concerne Bmw, ha archiviato il terzo trimestre con un utile netto di 874 mln di euro, in decisa crescita rispetto ai 78 mln dell’analogo trimestre 2009. Battute le attese che erano ferme a 725 mln. L’Eps è salito da 0,12 a 1,33 euro. I ricavi hanno raggiunto quota 15,94 mld di euro (+35,6%). Per l’intero 2010 ora il gruppo prevede un’ebit margin per la divisione auto oltre il 7% rispetto al 5% precedentemente stimato. Alla fine del terzo trimestre l’ebit margin risulta dell’8,1%. Confermato invece l’obiettivo di vendite auto oltre quota 1,4 mln di unità.

A Milano viaggia in controtendenza Fiat (+2,11% a 12,10 euro) che beneficia del’upgrade arrivato da Ubs. Il broker elvetico oggi ha alzato il rating sul gruppo automobilistico italiano con prezzo obiettivo passato da 10,5 a 17 euro. “Il mercato sottovaluta il valore di Fiat SpA post demerger”, rimarca il report odierno di Ubs.