Compagnie Aeree: S&P's, attenzione al caro petrolio

Inviato da Raffaele Serrecchia il Ven, 14/07/2006 - 10:38
Quotazione: ALITALIA
L'inasprirsi delle tensioni tra Libano e Israele continuerà e potrebbe sfociare in un vero e proprio conflitto. Questa l'opinione degli analistidi Standard&Poor's, che in base a queste considerazioni prevedono tempi duri per le compagnie aeree. Ieri, infatti i maggiori vettori hanno seguito le rotte dei mercati, con Air France-KLM a cedere il 3,7% e Ryanair, che ha perso il 2,6%. Alitalia e Easyjet hanno invece registrato discreti rialzi intorno al punto percentuale. La maggior parte delle compagnie prende provvedimenti cautelative per assicurarsi le forniture di carburante. Lufthansa ha assicurato più dell'80% del proprio fabbisogno per la seconda metà del 2006 e il 50% per il secondo trimestre del 2007. E allo stesso modo si sono comportate Air France e British Airways, garantendo il prezzo da loro pagato per il petrolio fino al primo trimestre del 2007. Ma, come sostengono a S&P's, il greggio dovrebbe sfondare la soglia degli 80 dollari e gli utili delle compagnie aeree ne risentiranno in ogni caso.
COMMENTA LA NOTIZIA
starfalcioni scrive...
ulisse3000 scrive...
Piramidas scrive...
codam scrive...