1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Commodity: Washington contro Pechino, le limitazioni all’export di Terre Rare vanno abolite (FT)

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Secondo quanto riportato dal Financial Times, gli Stati Uniti, insieme a Unione europea e Giappone, starebbero per presentare un reclamo al WTO, l’Organizzazione mondiale del commercio, contro le limitazioni all’export di Terre Rare messe in campo dalla Cina. Le Terre Rare rappresentano un gruppo di 17 elementi chimici di importanza vitale nell’industria hi-tech. Dalla Cina arriva più del 95% delle terre rare utilizzate a livello globale poiché a causa dell’alto livello di inquinamento provocato dal processo di estrazione, l’operazione è decisamente più economica nel Paese asiatico. Negli ultimi anni le autorità di Pechino hanno progressivamente ridotto le esportazioni di questi metalli che nel 2011 sono state pari a 30.184 tonnellate, il 40% in meno rispetto alle 49.510 del 2009. Secondo quanto dichiarato dal Ministro del Commercio nel 2012 il dato si attesterà ai livelli dello scorso anno.

Commenti dei Lettori
News Correlate
COMMODITY

Oro: tensioni politiche spingono i prezzi ai massimi da fine aprile

Rialzo di mezzo punto percentuale per il future con consegna giugno sull’oro, in aumento a 1.259,9 dollari l’oncia. I prezzi, sui massimi da tre settimane, capitalizzano la crescita della volatilità sulle piazze finanziarie e le tensioni in arrivo da…

COMMODITY

Petrolio: Brent si spinge sopra quota 54 dollari il barile

Quarta giornata consecutiva con il segno più per le quotazioni del greggio, in rialzo dello 0,82% a 54,05 dollari il barile. Nelle ultime cinque sedute il derivato è salito del 4,3% in attesa che l’Opec, l’Organizzazione che raggruppa i Paesi esporta…

COMMODITY

Petrolio: miglior settimana da inizio anno in attesa dell’Opec

Alla terza seduta consecutiva con il segno più, il Brent porta il saldo settimanale al +5,55%, il dato maggiore da inizio anno. Nuovo segno più all’ICE per il future con consegna luglio sul greggio, in aumento del 2,15% a 53,64 dollari il barile.

MERCATO VALUTARIO

Forex: dollaro scivola ancora, eur/usd a un soffio da 1,12

Nuovi minimi a oltre 6 mesi per il dollaro. Si conferma anche oggi la debolezza del biglietto verde con il cross euro/dollaro spintosi a ridosso di 1,12 (1,1197) nel pomeriggio. Un’accelerazione al ribasso per il dollaro è arrivata dopo le dichiarazi…