Commodity: segno meno per le posizioni nette lunghe dei money mangers, -17% per il Wti

Inviato da Luca Fiore il Lun, 01/10/2012 - 11:44
Gli operatori tagliano le scommesse rialziste sulle materie prime. È quanto emerge dai dati diffusi dalla Commodity Futures Trading Commission. Nella settimana al 25 settembre le posizioni nette lunghe detenute dai money managers sulle commodity hanno evidenziato un calo del 5% a 1,24 milioni di contratti. Si tratta della contrazione maggiore da quasi quattro mesi. In particolare evidenza il dato relativo il greggio, sceso del 17% a 177.762 contratti, e quello sulla soia, -6,9% a 195.402. Crollo verticale per le scommesse nette rialziste sul cotone, in calo del 51%.
COMMENTA LA NOTIZIA