Commodity: ottava con il segno più per greggio e gas

Inviato da Luca Fiore il Ven, 11/04/2014 - 19:00
Wti in spolvero. Grazie a un rialzo di un punto percentuale le quotazioni del petrolio made in Usa passano di mano a 104,4 dollari il barile facendo registrare al saldo settimanale un incremento di oltre tre punti percentuali. Il future scambia a pochi centesimi dai 104,48 dollari, massimo dal maggio del 2011, toccati lo scorso 3 marzo.

Al Nymex segno più anche per il gas naturale, che nel corso delle ultime cinque sedute ha evidenziato un incremento del 4,5% portandosi agli attuali 4,64 dollari per milione di Btu (British termal unit). L'ultimo aggiornamento relativo l'andamento delle scorte ha evidenziato un incremento di 4 miliardi di piedi cubi, al di sotto dei +15 miliardi stimati dagli analisti.

Il totale degli stoccaggi a stelle e strisce di gas attualmente si attesta ai minimi da 11 anni a 826 miliardi di piedi cubi, -849 miliardi rispetto a un anno fa e -997 miliardi rispetto alla media quinquennale.
COMMENTA LA NOTIZIA