Commodity: JPM, attesa una crescita della domanda nel Q2 -1-

Inviato da Luca Fiore il Ven, 03/02/2012 - 13:26
"Le materie prime a gennaio hanno registrato un rialzo di quasi il 4% in tandem con gli altri asset rischiosi in scia della decisione delle maggiori banche centrali di fornire ulteriore liquidità e di ridurre lo stress del comparto finanziario". È quanto si legge nel "Global Markets Outlook and Strategy" diffuso da JP Morgan.

Secondo il report l'iniezione da quasi 500 miliardi messa in campo dalla Bce ha ridotto la dose di rischio associata agli asset del Vecchio continente, le misure messe in campo per favorire la crescita da parte delle autorità cinesi sono essenziali per la domanda di materie prime mentre la decisione della Fed, che manterrà il costo del denaro ai minimi storici fino alla fine del 2014, riduce il costo opportunità nel detenere commodity nel lungo periodo.
COMMENTA LA NOTIZIA