1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Commodity: il Credit Suisse pronostica nuovi massimi per il Granoturco

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prese di beneficio sul Granoturco. Dopo aver toccato un nuovo record storico in quota 8,28 dollari lo scorso 20 luglio, attualmente le quotazioni del granoturco al Chicago Board of Trade arretrano a 7,89 dollari per bushel, lo 0,88% in meno rispetto al dato precedente. “Nei prossimi mesi i prezzi del granoturco sono destinati a rimanere elevati in scia del continuo deterioramento dei raccolti”, si legge in un report del Credit Suisse.
La peggiore ondata siccità degli ultimi 50 anni sta fortemente penalizzando il raccolto statunitense che secondo l’ultima ispezione condotta dal Dipartimento dell’Agricoltura (Usda), che ha recentemente ridotto la stima sul raccolto a stelle e strisce di 1,8 miliardi di bushel, era in condizioni “buone-eccellenti” solo nel 26% dei casi, contro il 70% della media quinquennale. Secondo le stime dell’istituto elvetico i prezzi di questa commodity nei prossimi tre mesi faranno registrare nuovi record in quota 9 dollari “anche alla luce dell’attuale sopravvalutazione, ci attendiamo un calo nel lungo periodo”.