Commodity: Bnl, "sfumate per il momento condizioni per rialzo metalli preziosi"

Inviato da Redazione il Mer, 20/07/2005 - 11:39
"La scorsa settimana l'indebolimento del dollaro aveva posto le condizioni per moderati rialzi nelle quotazioni dei metalli preziosi. Sulla piazza europea il prezzo spot dell'oro si era riportato pochi giorni fa sopra ai 425 dollari l'oncia per poi ritracciare attualmente intorno ai 419-421 dollari oncia". Questo il commento sintetico degli analisti della divisione Wholesale e International Banking di Bnl. "Nella giornata di ieri sulla discesa del cambio dollaro/euro le quotazioni aurifere hanno toccato un minimo di 419, per poi chiudere la seduta a 420,10", fanno notare gli esperti. Dunque come comportarsi? "Nel breve periodo la rottura del supporto rilevante a 418,50 dollari l'oncia potrebbe spingere il prezzo spot verso i 415 dollari l'oncia. La prima resistenza è invece a quota 422,40 dollari l'oncia", rispondono nella nota.
COMMENTA LA NOTIZIA