1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Commodity: il bailout di Cipro penalizza l’oro e spinge il greggio ai massimi da un mese

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta a due velocità per oro e petrolio. Segno meno per il metallo giallo che in scia dell’allentamento delle tensioni innescato dal via libera della Troika al piano di aiuti da 10 miliardi di euro per Cipro è tornato sotto quota 1.600 dollari toccando un minimo intraday a 1.588,4 dollari l’oncia. Andamento opposto per il greggio, salito ai massimi da oltre un mese a 95,65 dollari il barile.

Gli ultimi dati diffusi dalla statunitense Commodity Futures Trading Commission, relativi la settimana al 19 maggio, hanno evidenziato un balzo delle posizioni nette lunghe sull’oro del 63% a 70.193 contratti, l’incremento maggiore dal settembre 2008, mentre il dato relativo il greggio è cresciuto del 3,2% a 172.268 unità.