1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Macroeconomici ›› 

Commercio mondiale: segnali di ripresa, ma rischio protezionismo e incognita Brexit

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La ripresa dell’economia globale sta sostenendo il commercio mondiale. Nonostante un calo a febbraio dello 0,6% rispetto al mese prima, il commercio mondiale è tornato a crescere negli ultimi mesi. I volumi di scambio a livello globale nel periodo dicembre-febbraio sono aumentati del 2,7% rispetto ai tre mesi precedenti. Si tratta della crescita più forte rispetto alla media trimestrale dal 2010. Le economie avanzate stanno vivendo un momento di crescita sostenuta, grazie anche all’accelerazione della Cina, e i Paesi dell’America Latina stanno mostrando cauti segni di ripresa. Tuttavia nel lungo periodo, l’outlook rimane incerto. Le maggiori barriere commerciali tra alcune delle economie globali più grandi, come gli Stati Uniti, rimangono una minaccia significativa per la crescita commerciale. In Europa, i negoziati sulle nuove relazioni commerciali Ue-Uk non sono ancora iniziati, ma una hard Brexit creerebbe ostacoli più alti per gli scambi all’interno del Vecchio continente. “Nel complesso – concludono gli analisti di ING – sembra che la crescita del commercio attualmente stia godendo soltanto di una ripresa temporanea, in quanto il rischio di barriere commerciali più alte è enorme”.