1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Comcast non intende rinunciare a Sky: risponde a Fox con un rilancio

I due rivali per la conquista di Sky si battono a colpi di rilanci. Dopo la migliorata proposta di Fox, è arrivata dopo poche ore la risposta di Comcast che …

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN


La battaglia per la conquista di Sky si fa sempre più dura. E, come dice la celebre frase, “quando il gioco si fa duro i duri iniziano a giocare”. In questo caso a colpi di rilanci. A poche ore di distanza dalla migliorata proposta di acquisto della 21st Century Fox, è arrivata la riposta della rivale Comcast che ha alzato a sua volta l’offerta per il big europeo della pay-tv.

L’operatore via cavo Usa ha alzato la posta a 14,75 sterline per azione, per un valore complessivo di 26 miliardi di sterline (circa 29,4 miliardi di euro) contro i precedenti 12,5 sterline ad azione, ossia 22 miliardi, annunciati lo scorso 25 aprile. Comcast ha risposto così per le rime alla Fox di Rupert Murdoch che poche ore prima aveva rivisto al rialzo la sua offerta per il 61% di Sky che ancora non possiede, offrendo 14 sterline per azione e valorizzando il big inglese della pay-tv 24,5 miliardi di sterline (Leggi QUI).

La nuova offerta di Comcast è il 5% più alta di quella di Fox. Che sia sufficiente per mettere fuori gioco Murdoch in maniera definitiva? Sebbene fosse atteso, il rilancio di Comcast potrebbe mettere in seria difficoltà Fox. Anche perché l’offerta di Comcast aveva già ricevuto il via libera dalle autorità britanniche, mentre l’avanzata di Murdoch su Sky era stata stoppata già all’inizio dall’Antitrust inglese per violazione della concorrenza. Il magnate difatti, disse l’Auorithy di Sua maestà, è a capo anche di News Corp società proprietaria del Times e del Sun.

Intanto tra i due litiganti, il terzo gode. Il titolo Sky infatti continua a salire sulla Borsa di Londra, accelerando il passo: oggi con un rialzo dell’1,9% supera le 15 sterline ad azione.

Perché Sky è così ambita? Come scrive Bloomberg, la Tv offre a Fox e Comcast una rara opportunità di diversificarsi al di fuori degli Stati Uniti e di raggiungere direttamente un maggior numero di consumatori. Sky difatti può contare su 23 milioni di clienti in cinque paesi europei e vanta anche una piattaforma leader di mercato, il suo Q box, e una serie di contenuti TV premium per attirare e mantenere gli abbonati, compresi i diritti di calcio della Premier League. Insomma la torta è particolarmente invitante.