Colpo grosso per Generali in Cina, si aggiudica maxi polizza

QUOTAZIONI Generali Ass
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Maxi colpo del Leone di Trieste in Cina. Generali China Life, la joint venture fra il gruppo assicurativo triestino e la China nationale petroleum, si è aggiudicata una polizza a premio unico da 2,4 miliardi di dollari, circa 2 miliardi di euro, destinati alla previdenza integrativa per 390mila ex dipendenti dello stesso colosso petrolifero di Pechino. Si tratta di un contratto non ricorrente, che rappresenta un vero record per dimensioni. “Un premio certo del tutto eccezionale”, dice Sergio Balbinot, ad di Generali, “di importanza strategica, perché rappresenta il miglior viatico al nostro sviluppo in Cina”. Il Leone ha infatti giocato “in casa” visto che il contratto riguarda il proprio alleato nel Paese, ma l’operazione è una tappa fondamentale per la crescita nel mercato vita cinese, che oggi ha un volume complessivo pari a 39 miliardi di dollari, quindi relativamente limitato, ma che nel giro di dieci anni potrà diventare il secondo al mondo dopo quello americano. Con la maxi polizza il Leone balza infatti al vertice tra circa 20 joint venture straniere che attualmente operano in Cina e che raccolgono in totale 1,1 miliardi di dollari.