1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Coldiretti-Swg: il 75% delle famiglie italiane ha cambiato abitudini per il caro-prezzi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Con l’effetto dei prezzi il 75% delle famiglie italiane ha cambiato abitudini alimentari, con oltre la metà che ha variato il tipo di prodotti acquistati, mentre è anche aumentata l’attenzione riposta nella lettura dell’etichetta e quella alla provenienza dei cibi a favore di quelli locali. È quanto afferma la Coldiretti sulla base dell’Indagine 2007 COLDIRETTI-SWG “Le opinioni di italiani e europei sull’alimentazione”, in riferimento alla diffusione dei dati Istat relativi all’andamento dell’inflazione che assegnano all’alimentare e alle bevande il più elevato aumento tendenziale con un incremento del 4,1 per cento a dicembre, con un valore record per il pane (+ 12,6 per cento), la pasta (+ 8,6 per cento), il latte (+7,7 per cento), la frutta (+ 4,8 per cento), la carne (+ 3,5 per cento). Si tratta di una tendenza destinata a consolidarsi nel 2008 per il quale, secondo il World Economic Forum di Davos, la riduzione della disponibilità alimentare con l’aumento dei prezzi è indicata insieme alla crisi del petrolio, alla recessione Usa e alla globalizzazione dei rischi tra le minacce per l’economia mondiale da qui a dieci anni.