1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Codacons: dati ancora altalenanti e consumi fermi, fiducia va consolidata

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Di fronte ai dati sulla fiducia di consumatori e imprese, diffusi stamattina dall’Istat, Codacons invita alla prudenza. “I dati sulla fiducia dei consumatori sono ancora altalenanti e abbiamo avuto prova di come cambino radicalmente da un mese all’altro”, commenta il presidente dell’associazione, Carlo Rienzi, aggiungendo che “la riprova arriva dai consumi delle famiglie che appaiono ancora in stallo e dalle difficoltà riscontrate nel commercio, dove le vendite sono ancora negative su base annua”. “La crescita della fiducia di marzo va quindi consolidata nei prossimi mesi, perché solo così sarà possibile riportare le famiglie a spendere e uscire finalmente dalla palude in cui versa l’economia italiana”, conclude Rienzi.

Commenti dei Lettori
News Correlate
DIMISSIONI

Stefanel: a.d. Cristiano Portas rassegna dimissioni

Cristiano Portas, amministratore delegato di Stefanel, lascia il gruppo. Venerdì scorso, a mercati chiusi, la società veneta ha annunciato che il consiglio di amministrazione ha preso atto della volontà manifestata …

CORPORATE GOVERNANCE

Zucchi: nominato il nuovo Direttore Finanziario

Il Cda della Vincenzo Zucchi ha annunciato che Antonio Bulfoni è stato nominato Direttore Finanziario e Dirigente Preposto alla redazione dei documenti contabili societari. “Laureato in Economia e Commercio presso …

Raccomandazioni specifiche per paese

UE avverte l’Italia: “sforzo” dello 0,3% del PIL nel 2018

C’è un rischio di deviazione significativa dal percorso verso l’obiettivo di medio termine, per questo l’Ecofin ha chiesto all’Italia uno sforzo strutturale di almeno lo 0,3% del Pil nel 2018. …

Proposta legge orari negozi

Confcommercio: “Su liberalizzazione disponibili al confronto”

La Confcommercio plaude all’iniziativa del governo sul freno alla liberalizzazione degli orari dei negozi presentata nei giorni scorsi. “Prendiamo atto dell’intenzione del Governo e del Parlamento di intervenire per regolamentare …