1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cnh spiana la strada alla trimestrale Fiat

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si apre sotto i migliori auspici l’attesa per i conti trimestrali di Fiat che saranno presentati domani. In giornata ha infatti reso noti i propri risultati la controllata statunitense attiva nella produzione di macchine agricole Case New Holland. E le sorprese, positive, non sono mancate.


 

Cnh ha chiuso il secondo trimestre dell’anno con un utile netto in crescita del 55% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno per complessivi 228 milioni di dollari, pari a 96 centesimi per azione, e con ricavi in aumento del 17%. Al netto di oneri di ristrutturazione l’eps è pari a 1,04 dollari. Si tratta del tasso di crescita più alto dalla costituzione della società.


 


Numeri al di sopra delle attese del mercato che si sposano inoltre con un innalzamento delle stime sull’utile per azione riferito all’intero 2007, che viene ora previsto tra i 2,3 e i 2,45 dollari. E soprattutto numeri che sorprendono dopo il -21% segnato dai profitti trimestrali di una società in parte assimilabile come la statunitense Caterpillar. Cnh è inoltre una divisione caratterizzata da un tasso di marginalità maggiore rispetto a quello di Fiat Auto e da cui dipende buona parte della generazione di cassa dell’intero gruppo.


 


Il titolo Fiat, sostenuto da forti volumi, ha così riguadagnato terreno, pur mantenendosi lontano dai 24 euro toccati 10 giorni fa e che rappresentano il livello più alto dall’estate 2001. L’azione si muove attualmente poco al di sotto del massimo intraday a 23,4 euro.


 


Nel secondo trimestre 2006 l’utile netto era ammontato a 330 milioni. Per l’intero esercizio invece il piano 2007-2010 presentato dall’a.d. Sergio Marchionne prevede un utile netto compreso tra gli 1,6 e gli 1,8 miliardi.