1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Ciuffa: “S&P/Mib: per ora nessun motivo fa pensare a interruzione del trend”

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Perde smalto sul finale la seduta di inizio ottava a Piazza Affari. L’indice S&P/Mib si rimangia gran parte dei guadagni accumulati nella prima parte del pomeriggio e scambia, quando manca meno di mezz’ora alla chiusura delle contrattazioni, a quota 38.444 con un rialzo dello 0,21%. L’impostazione tecnica rimane comunque positiva secondo le indicazioni di Fabio Ciuffa, analista tecnico per Banca Iccrea, il quale non vede motivi tecnici “che possano far pensare a un’interruzione del trend rialzista. Certo i valori possono essere un po’ tirati, come risulta anche da un’analisi intermarket, ma questo non vuol dire più di tanto, si può rimanere a lungo in una condizione simile con il mercato sempre in crescita”. In generale tutti gli indici hanno rinnovato i precedenti massimi dopo la correzione verso i 37.000 punti terminata l’8 marzo e proprio questi precedenti massimi faranno da significativo livello di supporto. “Settimana scorsa c’è stata la rottura di area 38.300/400 e direi che ora stiamo assistendo a un consolidamento di brevissimo termine a conferma della valenza di tale rottura. Come primo livello di supporto indicherei quota 38.300 con estensioni verso 38.000, che non indicherebbero però ancora l’interruzione del trend di lungo periodo, e 37.500. Sul rialzo la conferma della forza del trend mette l’indice sulla strada giusta per un obiettivo che nel medio periodo può essere identificato in area 40.000 punti”.