FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Profitti trimestrali in crescita e migliori delle attese per Citigroup. La banca Usa ha annunciato di avere chiuso il terzo trimestre con un utile netto in salita del 74% a 3,77 miliardi di dollari, ovvero 1,23 dollari per azione, rispetto ai 2,17 miliardi, ovvero 72 centesimi, registrati nell’analogo trimestre nel 2010. Un dato migliore delle attese del mercato ferme a 82 centesimi. A condizionare i conti trimestrali benefici contabili per 1,9 miliardi che hanno in parte controbilanciato le performance dell’investment banking. Positivi anche i ricavi che si sono attestati a 20,8 miliardi di dollari. “Citi continua a navigare in uno scenario economico – commenta Vikram Pandit, numero uno del gruppo Usa – e ha riportato dei positivi risultati finanziari”. Il giro d’affari di Citi Holdings è stato pari a 2,8 miliardi, in calo del 27%. Una flessione principalmente dovuta alla cessione di asset.