1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cir chiude il 2005 con un utile netto di 87,7 milioni

QUOTAZIONI Cir-Comp Ind Riunite
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il consiglio di amministrazione di Cir ha approvato la proposta di bilancio civilistico e il bilancio consolidato del gruppo per l’esercizio 2005, che verranno sottoposti all’assemblea degli azionisti convocata per il prossimo 26 aprile in prima convocazione e per il 27 aprile in seconda convocazione. Nel 2005 Cir ha conseguito un utile netto consolidato di 87,7 milioni di euro, che si confronta, al netto di partite straordinarie non ricorrenti per 90,9 milioni, con 64,3 milioni di euro nel 2004, quando l’utile netto consolidato era stato di 155,2 milioni, avendo beneficiato di una plusvalenza 64,5 milioni, derivante dalla sottoscrizione da parte di Verbund di un aumento di capitale di Energia, e da proventi finanziari per 26,4 milioni a seguito della transazione con H3G. Nel 2005 il fatturato consolidato è stato di 3.382,7 milioni di euro, in aumento del 10,5% rispetto al 2004 (3.062,4 milioni). Il margine operativo lordo consolidato nel 2005 è stato di 370 milioni di euro, rispetto a 395,4 milioni nel 2004 (-6,4%). Il margine operativo consolidato è stato di 275,1 milioni di euro, rispetto 302,7 milioni nel 2004 (-9,1%). Il capitale investito netto consolidato al 31 dicembre 2005 si è attestato a 2.321,6 milioni di euro, rispetto a 1.778,2 milioni al primo gennaio 2005, con un incremento di 543,4 milioni. La posizione finanziaria netta consolidata al 31 dicembre 2005 presentava un indebitamento di 465,2 milioni di euro, rispetto a 75,5 milioni al primo gennaio 2005. Il patrimonio netto consolidato del gruppo è passato da 1.119,3 milioni di euro al primo gennaio 2005 a 1.185 milioni al 31 dicembre 2005 (+65,7 milioni). La capogruppo Cir SpA ha chiuso l’esercizio 2005 con un utile netto di 4,8 milioni di euro (26,6 milioni nel 2004), penalizzato per 16,1 milioni da oneri fiscali relativi a esercizi precedenti.