1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Cipro sarà solo occasione di correzione, Italia e Spagna rimangono al centro dell’attenzione

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Si estende a macchia d’olio l’effetto Cipro sui mercati finanziari questa mattina. Il prelievo forzoso sui conti correnti ciprioti, che richiederà tra qualche ora il voto del parlamento, ha spaventato gli investitori per tempismo e modalità. Si tratta di una modalità mai apportata in precedenza.

Colpisce come le modalità richieste dall’Eurogruppo siano completamente differenti rispetto a quanto fatto in precedenza con Grecia, Irlanda, Spagna e Portogallo. Se per quest’ultimi erano stati richiesti misure di natura macroeconomica in cambio di aiuti, per Cipro si è deciso di adottare una linea più drastica. Questo ci induce a pensare che la decisione è più politica che economica. L’Europa in questo modo si è schierata contro quei Paesi dell’Est europeo che sfruttano l’isola cipriota per i loro interessi più o meno leciti.

Sarà importante vedere che forma prenderà il prelievo forzoso, in termini di soglie e percentuale. In questo modo capiremo quanta parte della crisi debitoria si scaricherà sulla popolazione locale. In realtà, il caso Cipro sta solo creando opportunità per portare profitto a casa.

I pericoli maggiori in questo momento li vediamo ancora dalla “periferia importante d’Europa”, ovvero Spagna e Italia. L’ipotesi di contagio esterno dalla piccola economia cipriota sembra ancora molto limitata.

Per oggi ci aspettiamo volatilità in scia all’evolversi degli eventi. Se il voto dovesse slittare probabilmente i mercati potrebbero tentare un timido recupero delle perdite.

VINCENZO LONGO
Market Strategist IG