Cipro: no del parlamento al prelievo forzoso

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 20/03/2013 - 08:53
No del parlamento cipriota al prelievo forzoso sui conti correnti. Con trentasei voti contrari e 19 astenuti, l'Assemblea dell'isola ha detto no al prelievo forzoso di 5,8 miliardi dai conti correnti necessario a sbloccare il piano di salvataggio da 10 miliardi di euro preparato nel fine settimana dall'Eurogruppo. Si è quindi avverato quanto previsto dal Presidente cipriota Nicos Anastasiades che nel corso di un'intervista con una radio svedese aveva detto che "il parlamento boccerà questo provvedimento perché è considerato ingiusto".
COMMENTA LA NOTIZIA