Cipro: allarme Fmi su debole crescita e vulnerabilità banche, occorrono misure governo

Inviato da Valeria Panigada il Mar, 29/11/2011 - 15:54
Nuova crepa nel panorama europeo. Il Fondo monetario internazionale ha lanciato oggi un avvertimento su Cipro, dopo aver rilevato una debole crescita e una vulnerabilità del sistema bancario fortemente esposto alla Grecia. "L'economia cipriota sta affrontando difficoltà e rischi di cadute a causa delle turbolenze finanziarie nell'area dell'euro, dell'ampia esposizione delle banche verso la Grecia e della necessità di un consolidamento fiscale per stabilizzare le finanze pubbliche", si legge nel rapporto diffuso oggi dall'istituto di Washington. Una situazione che potrebbe escludere Cipro dall'accesso ai finanziamenti per coprire le sue esigenze fiscali nel 2012 e oltre. Secondo il rapporto, l'economia registrerà una crescita nulla quest'anno e una contrazione modesta nel 2012. Di fronte a questo scenario, l'Fmi esorta le autorità cipriote a mettere in atto il più rapidamente possibile un piano di riduzione delle spese pubbliche e una serie di riforme strutturali.
COMMENTA LA NOTIZIA