1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Cina e trimestrali spingono le borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le indicazioni arrivate dal Pil cinese (+7,4% nel Q1, consenso +7,3%) e dalle trimestrali permettono ai listini europei di chiudere la seduta con il segno più. L’indice spagnolo, l’Ibex, ha messo a segno un rialzo dell’1,63% a 10.267,9 punti, il listino tedesco è salito dell’1,57% a 9.317,82 mentre il Cac40 grazie a un +1,39% si è fermato a 4.405,66 punti. Chiude la carrellata il +0,65% del Ftse100 (6.584,17).

Un calo degli utili inferiore alle stime ha permesso a Tesco di terminare la seduta con un +2,62% mentre Danone non ha fatto registrare variazioni di rilievo (+0,02%) in scia di vendite in Russia e Cina sotto le stime.

Tra gli altri dati macro del giorno segnaliamo il calo ai minimi da cinque anni registrato dal tasso di disoccupazione britannico (6,9% nel trimestre dicembre-febbraio) e il +0,7% mensile messo a segno dalla produzione industriale statunitense di marzo (consenso +0,5%).