1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

La Cina tende una mano anche alla Spagna, il 13 gennaio al test con la prima asta di Bonos -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Anche la Spagna trova un alleato di peso sulla sua strada nella battaglia contro la crisi del debito sovrano. E’ sempre la Cina, che continuerà ad acquistare debito pubblico del paese come segno di fiducia nella ripresa economica di Madrid e in un ulteriore conferma della volontà di sostenere la crescita dell’Unione europea. Lo ha ribadito il vice premier cinese, Li Keqiang, alla vigilia della sua visita a Madrid. “Abbiamo fiducia nel mercato finanziario spagnolo – ha assicurato dalle colonne del quotidiano spagnolo El Pais- espressa attraverso l’acquisto del suo debito pubblico, un’azione che manterremo in futuro”. Dal canto suo, l’ambasciatore cinese, Zhu Bangzao, ha detto che Pechino vuole giocare un ruolo chiave per aiutare la Spagna ed altri Paesi europei in difficoltà a riconquistare la fiducia dei mercati e ad uscire dalla crisi. Nei giorni scorsi, le autorità cinesi, dicendosi preoccupate per la crisi del debito in Europa, avevano annunciato azioni concrete a sostegno dei Paesi in difficoltà per garantire la stabilità finanziaria della zona euro. E nelle settimane natalizie un assaggio da Pechino alle Borse era già arrivato: la Cina aveva iniziato a comprare prima del break delle festività bond greci e portoghesi. Dal 2011 si inizia anche con quelli spagnoli.