La Cina sorpasserà gli Stati Uniti nel 2014

Inviato da Daniela La Cava il Mer, 30/04/2014 - 11:40
La sfida tra Cina e Stati Uniti torna ad accendersi: lo storico sorpasso dell'economia cinese ai danni di quella statunitense potrebbe avvenire già quest'anno, e non più nel 2019 come previsto da molti economisti. Secondo quanto riportato dall'autorevole Financial Times, che cita i dati dello studio condotto dall'International Comparison Program (Icp) della Banca Mondiale e aggiornato per la prima volta dal 2005, gli States perderanno lo scettro di prima economia al mondo che aveva sottratto al Regno Unito nel lontano 1872.
 
Nel 2005 lo studio dell'Icp indicava come l'economia cinese fosse meno della metà rispetto a quella americana, e pari al 43%. "A causa della nuova metodologia - e al fatto che l'economia cinese è cresciuta più rapidamente - la ricerca ha portato il Pil della Cina all'87% di quello degli Stati Uniti nel 2011". Per il 2011 il rapporto ha messo nero su bianco che "gli Stati Uniti sono rimasti la maggiore economia al mondo, ma è seguita da vicino dalla Cina", se il calcolo viene effettuato sulla parità di potere d'acquisto (purchasing power parity, PPP).
 
Con il Fondo monetario internazionale (Fmi) che si attende che l'economia cinese cresca del 24% tra il 2011 e il 2014, mentre negli Stati Uniti è destinata ad aumentare solo del 7,6%. E proprio partendo da questi dati la Banca Mondiale prevede che la Cina spodesterà gli Stati Uniti già quest'anno.
 
Oltre al possibile storico sorpasso tra la Cina e gli States lo studio dipinge un nuovo panorama economico globale. L'India, che si posizionava al decimo posto nel 2005, ha scalato la classica e ora si piazza al terzo posto. I Paesi emergenti, come Russia, Brasile e Messico, sono nelle prime dodici posizioni. Immobile in undicesima posizione l'Italia.























COMMENTA LA NOTIZIA