1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Cina: nuovo quantitative easing destabilizza le economie emergenti

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Gli Stati Uniti non prendono in considerazione gli effetti dell’eccessiva liquidità sulle economie dei mercati emergenti”. Così il vice ministro delle Finanze cinese, Zhu Guangyao, in una conferenza stampa a Beijing. La scorsa settimana, la Federal Reserve ha annunciato una manovra da 600 miliardi di dollari nei prossimi 6 mesi, con lo scopo, secondo la Banca centrale, di supportare l’occupazione e favorire i consumi. Zhu ha dichiarato che il QE1 era giustificato per aiutare la stabilità dei mercati “all’apice della crisi finanziaria”. Tutta un’altra musica per il QE2. “I mercati finanziari non soffrono la mancanza di capitali, ma la mancanza di fiducia nell’economia globale”, ha aggiunto il vice ministro delle Finanze di Pechino.