La Cina chiuderà vecchi stabilimenti per la lavorazione di rame, alluminio, piombo e zinco

Inviato da Floriana Liuni il Mar, 12/07/2011 - 10:38
La Cina starebbe pianificando la chiusura entro la fine dell'anno di alcuni vecchi stabilimenti, per una capacità produttiva complessiva di 425 mila tonnellate di rame. Lo riporta Bloomberg citando il ministero cinese dell'industria e dell'IT. Si tratta di impianti dalla tecnologia datata e potenzialmente inquinanti. Il governo penserebbe anche alla chiusura di stabilimenti da 619 mila tonnellate di alluminio, da 661 mila tonnellate di piombo e da 338 mila tonnellate di zinco. Il governo cinese assicura comunque che la capacità produttiva nazionale non sarà danneggiata da queste chiusure.

COMMENTA LA NOTIZIA