Cina: +10% la produzione industriale, ma in luglio crolla l'erogazione di prestiti

Inviato da Redazione il Mar, 11/08/2009 - 12:03

Indicazioni contrastanti dall'economia cinese, che anche in luglio si mostra molto dinamica sotto il profilo della produzione industriale e dei consumi, ma dalla quale arrivano anche segnali di rallentamento delle esportazioni e, per la prima volta, della disponibilità di credito.

In luglio la produzione industriale cinese ha mostrato un incremento del 10,8%, cui ha corrisposto una frenata del 23% dell'export. Giù anche le importazioni, in flessione del 14,9 per cento. Sotto controllo l'inflazione, con i prezzi al consumo che mostrano un -1,8 per cento. Le vendite al dettaglio hanno segnato un incremento del 15,2% dopo il +15% di giugno.

Tuttavia in luglio si è assistito a una contrazione dei prestiti bancari del 77%, dato che potrebbe anticipare un rallentamento del tasso di crescita del paese e che rappresenta un'inversione di tendenza dopo le erogazioni record dei primi sei mesi dell'anno. Proprio grazie all'exploit della prima metà dell'anno, secondo dati della People's Bank of China, nei primi sette mesi del 2009 i prestiti sono tuttavia aumentati del 173% rispetto a 12 mesi.

COMMENTA LA NOTIZIA