1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Dati Bilancio Mondo ›› 

Chrysler: utili trimestrali quadruplicati, balzo del 40% delle vendite Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Prosegue il successo di Chrysler. La controllata Usa di Fiat ha archiviato il primo trimestre 2012 con un utile netto più che quadruplicato a 473 milioni di dollari, beneficiando soprattutto delle vendite realizzate in Usa cresciute del 40%. In aumento del 25% i ricavi, che si sono attestati a 16,4 miliardi di dollari dai 13,1 miliardi registrati nello stesso periodo dell’anno scorso mentre le vendite complessive hanno messo a segno una crescita del 33% a 523 mila unità. In rialzo anche la quota di mercato statunitense all’11,2% dal 9,2% dei primi tre mesi del 2011.

L’utile operativo è balzato del 55% a 740 milioni di dollari rispetto ad un anno fa mentre l’Ebitda è ammontato a 1,4 miliardi, in aumento del 18%. L’indebitamento industriale netto si è ridotto a 1,3 miliardi di dollari al 31 marzo dai 3,4 miliardi dell’anno scorso e dai 2,9 miliardi di fine 2011. In più, per la sua prima volta nella sua storia, la casa automobilistica di Detroit si è ritrovata ad essere leder nel trimestre del mercato canadese conquistando una quota del 15%.

“Un altro trimestre positivo costruito sui guadagni derivanti dalle vendite”, ha commentato Sergio Marchionne, amministratore delegato del gruppo Fiat-Chrysler, sottolineando come la società continui a raggiungere i target fissati nel piano quinquennale varato nel 2009.

Il successo dei conti di Chrysler spinge al rialzo Fiat a Piazza Affari. Il titolo della società torinese occupa le prime posizioni del Ftse Mib con un rialzo del 2,39% a quota 4,034.