Chrysler nell’occhio del ciclone, spunta l’ipotesi di un’intesa con Ford

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

“Una previsione per il 2008? Questa ve la do per sicura: il fallimento della Chrysler”. Jim Cramer, guru tv di Wall Street interpreta a modo suo le preoccupazioni della piazza americana a sette mesi dallo sbarco di Cerberus nel terzo grande produttore di auto di Detroit. Una sensazione di instabilità confermata dalle ultime indiscrezioni riportate da Fortune che dà credito al rumor su un possibile matrimonio tra le due grandi malate, Ford e Chrysler con la prima interessata soprattutto a trasferire a casa sua il marchio Jeep, i minivan e la Dodge con il resto da “rottamare” in qualche maniera.

Commenti dei Lettori
News Correlate

Ibm: cda alza del 7% il dividendo trimestrale

Il consiglio di amministrazione di Ibm ha annunciato oggi un dividendo trimestrale di 1,50 dollari ad azione. Si tratta di un aumento di 10 centesimi di dollaro (+7%) rispetto al precedente dividendo triemstrale di 1,40 dollari. Il dividendo verrà pa…

USA

Caterpillar alza guidance 2017, conti trimestrali oltre le attese

Caterpillar ha alzato le proprie stime per l’intero 2017 in scia soprattutto al miglioramento delle prospettive in Cina. In particolare le stime dei ricavi sono salite nel range 38-41 miliardi di dollari (in precedenza erano tra 36 e 39 mld)
Il gru…