1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Mondo ›› 

Chrysler: +4% le vendite negli Stati Uniti a febbraio, ma volumi primo trimestre attesi in calo

QUOTAZIONI Fiat Chrysler Automobiles
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Chrysler Group LLC ha venduto a febbraio negli Stati Uniti 139.015 unità con un aumento del 4% rispetto alle 133.521 unità dello stesso periodo nel 2012. Febbraio segna il trentacinquesimo mese consecutivo di aumenti. Il gruppo di Detroit controllato da Fiat rimarca che, tuttavia, i volumi di consegne e vendite del primo trimestre 2013 saranno negativamente influenzati dall’uscita di produzione del Jeep Liberty nel terzo trimestre 2012 e dal lancio in corso durante questo trimestre dei nuovi Jeep Grand Cherokee, Jeep Compass e della nuova gamma Heavy Duty di Ram. E’ previsto quindi che i volumi del primo trimestre 2013 saranno in calo rispetto al corrispondente periodo del 2012.
Con un aumento delle vendite del 30%, il marchio Dodge ha segnato il miglior febbraio degli ultimi sei anni, il ventunesimo mese consecutivo di crescita e il più elevato aumento percentuale tra i vari marchi del Gruppo. Le vendite del marchio Ram Truck sono cresciute del 2 per cento rispetto a febbraio 2012. Le vendite della Fiat 500 sono aumentate del 2 per cento, segnando un primato per il mese di febbraio e il dodicesimo mese consecutivo di record. Il marchio Chrysler ha registrato vendite in crescita del 21 per cento rispetto a gennaio 2013 ma in diminuzione del 7 per cento rispetto a febbraio 2012. Infine per il marchio Jeep, la diminuzione delle vendite del 16 per cento è attribuibile all’uscita di produzione del Jeep Liberty e alla preparazione al lancio dei nuovi Jeep Grand Cherokee, Jeep Cherokee (il modello che sostituirà il Liberty), Compass e Patriot.