Choe: l'argento inizia a chiudere il divario con l'oro

Inviato da Marco Barlassina il Ven, 10/09/2010 - 16:59
L'argento sta cominciando a recuperare il ritardo nei confronti dell'oro. E' il bilancio tracciato da David Choe, analista di IG Markets al termine di una settimana in cui il metallo bianco è arrivato oggi a superare i 20 dollari l'oncia, con un aumento dell'1,6% sulla settimana.
"L'argento - spiega Cohen nel consueto commodities update settimanale - tende ad andare di pari passo con l'altro metallo prezioso, l'oro, in quanto sono entrambi usati per scopi decorativi e gioielleria e sono considerati un'ottima riserva di valore. A differenza dell'argento però, l'oro è considerato un bene di rifugio che tende a sovraperformare in periodi di incertezza. È un dato di fatto, l'oro ha performato meglio dell'argento nel corso dell'ultimo anno, considerate le preoccupazioni sull'economia della zona euro. Ciò spiega perché il rendimento dell'argento è rimasto indietro rispetto all'oro".
Ora l'argento starebbe iniziando a chiudere il divario con il metallo giallo."L'argento sta cominciando a recuperare il ritardo - chiarisce ancora Cohen - entrando probabilmente in una fase di sovraperformance. L'argento è sempre più importante per il suo utilizzo industriale, una caratteristica che l'oro non condivide. La domanda di argento è destinata ad aumentare con il mondo che si muove verso tecnologie più pulite e prodotti ad efficienza energetica. Il metallo bianco è considerato il materiale ideale per i riflettori solari ed è anche il miglior conduttore di elettricità, anche più del rame. L'argento non è mai stato usato estensivamente per i cavi elettrici in passato, a causa del costo relativamente più alto rispetto al rame. Tuttavia, il potenziamento delle reti elettriche in molte grandi città e la spinta verso un maggior numero di auto ibride, che richiedono una maggiore conduttività, può fornire una spinta fondamentale per la domanda d'argento. Il metallo ha anche applicazioni mediche ed è utilizzato come catalizzatore chimico".
COMMENTA LA NOTIZIA