Chiusura sui massimi di giornata per l'Europa

Inviato da Redazione il Lun, 16/08/2004 - 17:45
Wall Street ha trascinato al rialzo gli indici delle borse europee, che hanno chiuso la seduta sui massimi delle giornata. Il clima resta estivo ma oggi non sono mancati gli spunti, anche se tutti sono in realtà fonte di incertezza piuttosto che spunti positivi. Dapprima il prezzo del petrolio, sempre più caro sia a New York sia a Londra, senza dimenticare le rinnovate minacce dei terroristi islamici nei confronti soprattutto di Italia e Olanda. A complicare le cose oggi anche l'uragano Charley che ha lasciato dietro di sé qualcosa come 5-10 miliardi di dollari di danni, 100 milioni dei quali secondi i primi calcoli sono a carico della MunichRe il riassicuratore tedesco leader del settore.
Accolta positivamente la vittoria elettorale di Chavez in Venezuela che resterà alla guida del paese altri due anni, interrompendo le speculazioni sulle esportazioni nazionali di petrolio. Sul DJ Eurostoxx50 i titoli migliori sono stati quelli del settore tecnologico guidati dalla francese Alcatel, ma hanno fatto bene anche auto e compagnie aeree. In deciso rialzo anche Aegon, Allianz, Deutsche Bank, Philips e Siemens. Sul fronte dei ribassi male Banco Bilbao, Endesa Repsol e Telefonica. A contrattazioni concluse Parigi si è attestata in rialzo dello 0,91%, Francoforte ha guadagnato l'1,43% mentre Amsterdam ha chiuso a +1,19%.
COMMENTA LA NOTIZIA