1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura sottotono per le Borse d’Europa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta negativa per le principali Piazze del Vecchio continente con il Dj Stoxx, l’indice delle blue chip europee, in flessione dello 0,51% a quota 3151 punti. Il segno meno ha contraddistinto tutte le Borse in Europa: a Londra, il Ftse ha terminato gli scambi poco sotto la parità (-0,18%) a 5973 punti. In evidenza British Energy (+5,27%), al centro delle attenzioni con nuove voci di offerte arrivate per rilevare il gruppo britannico. Le ultime indiscrezioni riportate dal Financial Times parlano di una proposta preliminare arrivata da Rwe e che valuta British Energy circa 11 miliardi di sterline. Sempre secondo quanto riportato quotidiano finanziario inglese, su British energy sarebbero attive anche EdF e Centrica. Maglia nera sul listino londinese per Alliance & Leice (+5,8%), seguito da Icap Plc (-4,6%). Non è andata meglio per il Dax, che ha chiuso a 6693 punti (-0,42%). Peggior titolo del listino tedesco Hypo Real Estate (-3,24%), seguito da Rwe Ag (-3,09%). A Parigi il Cac40 ha registrato una flessione dello 0,32%. Bene Electricite De France (+1,94%) e Alstom (+1,23%), mentre Carrefour ha ceduto il 2,96%. Sul fronte macroeconomico, la giornata è stata interamente dominata dalla decisione sul costo del denaro nell’Eurozona della Banca centrale europea. L’istituto guidato da Jean-Claude Trichet, rispettando le previsioni del consensus, ha lasciato i tassi invariati al 4%.