1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura settimanale negativa a Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street ha terminato l’ottava passata con il segno meno, ancora ostaggio delle tensioni in arrivo dal Vecchio continente. Un altro balzo per il Vix, l’indice della paura, che con un +24,85% salito a 40,95 punti. Il Dow ha chiuso in calo dell’1,33% a 10.380,43 punti, -1,53% per lo S&P a 1.110,88 e -2,33% del Nasdaq a 2.265,64. Importanti le indicazioni arrivate dal mercato lavoro, che ad aprile ha registrato un saldo positivo di 290 mila unità. La crescita al 9,9% del tasso di disoccupazione è attribuibile al miglioramento del sentiment generale, che ha convinto persone precedentemente scoraggiate a rimettersi alla ricerca di un’occupazione. A livello societario, +0,47% per Goldman Sachs, che secondo il Wall Street Journal sarebbe in trattative con la Securities and Exchange Commission per patteggiare le accuse di frode in cambio di una multa. Nel comparto +5,31% per AIG, che nei primi tre mesi ha registrato utili per 1,45 miliardi di dollari, dai -2,09 miliardi di un anno fa; l’eps ha quasi triplicato le attese. -4,22% invece per Apple, dopo le accuse di Nokia relative alla presunta violazione del diritto d’autore su alcuni brevetti della casa finlandese.