Chiusura poco mossa a Wall Street

Inviato da Marco Berton il Gio, 18/11/2010 - 07:39
Wall Street chiude in parità una seduta interlocutoria, in cui la voglia di rimbalzo ha dovuto fare i conti con le continue tensioni in arrivo dall'Europa, con l'annuncio di Wen Jiabao di nuove misure per contenere l'aumento dei prezzi e con dati macro sotto le attese. Il Dow ha chiuso con un -0,14% a 11.007,88 punti, +0,02% per lo S&P a 1.178,59 e +0,25% del Nasdaq a 2.476,01 punti. Deludenti come detto i dati macro, con l'inflazione cresciuta ad ottobre dello 0,2%, contro attese che indicavano un +0,3%, e, dal fronte immobiliare, l'avvio di nuovi cantieri ad ottobre ha registrato un calo a 519 mila unità mentre i permessi di costruzione sono risultati pari a 550.000. A livello societario, parità per il comparto finanziario, all'interno del quale troviamo il -2,68% di Bank of America, il -1,09% di Jp Morgan ed il -0,71% di Citigroup. La Federal Reserve ha annunciato che le banche saranno sottoposte a nuovi stress-test. Intanto tutto è pronto per il gran ritorno di General Motors. L'Ipo è stata prezzata 33 dollari per azione, al top della forchetta 32-33 dollari; il controvalore totale dell'operazione ammonta a 15,8 mld di dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA